Ventesima settimana di volo

Giorno 133
E tre! Michael Shane aveva 39 di febbre stasera.
L’unico finora rimasto immune è Yama, che continua a sostenere che non dobbiamo preoccuparci. Abbiamo contattato il dottor Sanders presso l’Alleanza per avere un suo parere. Secondo lui i batteri potrebbero provenire dal cibo avariato che abbiamo mangiato. Qualche giorno di incubazione e poi ci ha contagiati.
Ci ha prescritto degli antibiotici e delle vitamine di cui siamo riforniti a bordo.
Speriamo che passi presto. Odio sentirmi debole.

Giorno 134
Nina oggi stava meglio. Quanto a me e Shane la febbre non scende sotto i 38. Yama non è stato contagiato per sua fortuna.
A seguito di questo è toccato a lui occuparsi della gestione interna della nave. Per ingannare il tempo ha eseguito una serie di controlli sulla strumentazione interna… e ha fatto una scoperta sconcertante.
I sistemi a rilevamento di calore sono fuori uso.
E’ andato a verificarne il motivo nel pannello di controllo ed è saltato fuori che c’è stato un corto circuito… DI ORIGINE DOLOSA.
Qualcuno ha tagliato i fili.

Giorno 135
Nina ha avuto una ricaduta, ha di nuovo la febbre alta.
E così pure Shane.
Quanto a me, sono decisamente migliorato e ho potuto aiutare Yama a riparare il quadro elettrico del sistema di rilevamento in corto.
Nel primo pomeriggio era a posto e l’abbiamo riattivato.
Segnalava una fonte di calore estranea proveniente da un punto imprecisato tra il primo e il secondo livello.
Abbiamo avvertito gli altri, ma il loro aiuto è stato assai limitato.
Il fatto è che non siamo riusciti a trovare niente.
Tra il primo e il secondo livello non c’è nulla… solo un condotto per l’aerazione che però è troppo piccolo perché possa passarci una persona.
Potrebbe trattarsi di qualche topo… certo, non avrebbero dovuto esserci, ma quasi tutti gli spazioporti di Luna brulicano di topo e insetti… ed è possibile che se ne sia infilato uno sulla nave senza che se ne sia accorto nessuno.
La cosa strana è, però, che non è mai stato rilevato prima di oggi.
Da quanto tempo quel rilevatore è rotto?

Giorno 136
Finalmente la febbre sembra essere passata per tutti.
Siamo tornati al secondo livello e abbiamo smontato il condotto d’aria nel punto dove risultava la fonte di calore.
Quello che abbiamo trovato ci ha nauseato.
C’era un topo morto brulicante di vermi…
Questo ci ha fatto capire immediatamente quale fosse la fonte dei batteri.
Abbiamo ripulito il condotto ed espulso il tutto tramite il canale di scarico.
La domanda ritorna: da quanto tempo è rotto quel rilevatore?
Non so perché continuo a chiedermelo… ma sento che è importante.

Giorno 137
Ho capito perché la domanda mi assillava… ho ricordato Uber che cercava tracce di Neville all’interno della nave, che diceva di non trovarlo… fin quando non abbiamo capito che si nascondeva nella cassaforte. Già allora il rilevatore era fuori uso perché Uber non voleva che trovassimo Neville… in modo che avesse il tempo per nascondersi nella cassaforte.
Un’ulteriore conferma che era Uber e non Lowell il traditore… Uber… modello di Robot da ricerca scientifica TX-017.
T X 0 1 7
Sono cinque caratteri… la stessa lunghezza della password!

Giorno 138
Ha funzionato! La password era esatta.
Il file che si è aperto ci ha letteralmente gettato nel panico.

PROGETTO EXECUTIVE
Facciata di copertura utile a mascherare il SECRET PACT che lega Fratellanza e Cybertronic da un interesse comune: campionare e studiare il Gene Oscuro onde riprodurlo in laboratorio per il duplice fine di CONTROLLARE l’Oscura Simmetria e ASSOGGETTARE le altre Corporazioni a un unico volere, quello del Vice-Cardinale Asmodeo, che punta a spodestare il vecchio Cardinale con un Golpe progettato da anni e che si compirà quando avrà per le mani il Gene Oscuro.
L’alleanza di Asmodeo con il XIX Executive prevede un alleato impossibile: KRYSALIS, Nefarita di Muawijhe e Demnogonis, Apostoli alleatisi insieme per sovrastare il potere sfrenato di Algeroth, Ilian e Semai. La missione, che ha il folle scopo di richiudere il Sigillo del Male Oscuro, in realtà ha lo scopo di riconsegnare a Krysalis la cassaforte, che in realtà è una Reliquia Oscura sottratta dagli Imperiali a Nero il giorno in cui liberarono l’Oscura Simmetria. La cassaforte, è la retribuzione spettante a Krysalis per l’aiuto che darà al Secret Pact.
Naturalmente lo scopo ultimo del Secret Pact sarà quello di dominare anche Krysalis e gli altri due Apostoli, ma il raggiungimento di questo obiettivo è purtroppo inevitabilmente legato al successo di Muawijhe e Demnogonis sui loro antagonisti.
Alla missione su Nero partecipano membri di tutte le Corporazioni.
Da informazioni ricevute sappiamo che all’interno dell’Alleanza si sono create delle sotto-alleanze, in particolare tra Bauhaus e Mishima da una parte e tra Capitol e Imperiali dall’altra. Non sappiamo però i reali obiettivi di queste sotto-alleanze che abbiamo denominato Counter-Pact
.

Giorno 139
Ci siamo seduti a tavolino oggi e abbiamo ridiscusso per l’ennesima volta del file che abbiamo trovato.
Ognuno di noi ha esposto agli altri quelli che erano i propri ordini.
Nina sapeva di un complotto a bordo ma la Bauhaus ignorava chi fossero i membri corrotti. Lei e Reiko erano state addestrate insieme per quella missione… si conoscevano già da prima.
Yama ha confermato la cosa. La Mishima lo ha mandato a sostituire Reiko spiegandogli che Nina sarebbe stata sua alleata. Per questo non aveva dubitato di lei neppure per un istante.
Michael Shane è stato avvertito soltanto di dover prendere il posto di un traditore e per questo gli era stato raccomandato di mettersi a disposizione della missione in modo totale. La Capitol non gli aveva detto altro.
Quanto a me, l’Imperatrice in persona mi aveva messo al corrente della possibilità di un traditore, ma di certo non pensavano che vi potesse essere implicato un Capitol, in quanto mi era stato detto che la corporazione Capitol ci avrebbe dato tutto il suo appoggio in questa missione.

Naturalmente non ho menzionato la bomba nucleare nascosta a bordo… né il suo utilizzo nel piano di riserva.
Nessuno dei nostri capi, in parole povere, ci aveva suggerito i possibili traditori. Addirittura ci avevano descritto il comandante Nazoko come un uomo senza macchia. Ancor meno sapevamo del dottor Lowell e del suo robot.
La nostra decisione finale è stata unanime: domani invieremo il file al centro di controllo dell’Alleanza.

Annunci

About Daniele Picciuti

Ultime pubblicazioni: Ritorno alla Mary Celeste (Dunwich Edizioni, 2013) I racconti del sangue e dell'acqua (Bel-Ami Edizioni,2011), Uomini e spettri (racconto in antologia, Bel-Ami Edizioni), Mistero (racconto in antologia, Il Mondo Digitale Editore). Presidente Ass.ne Cult.ne Nero Cafè Capo Redattore Magazine Knife Vice-responsabile Nero Press Edizioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: