Archive | J aprile 2015

L’ombra di Cthulhu sulle isole Azzorre

polipogiganteMacabro ritrovamento sulle coste delle isole Azzorre. Un gigantesco polipo è stato rinvenuto sulla spiaggia di Horta nell’isola Faial da alcuni pescatori che hanno subito allertato le forze dell’ordine.

Sembra che la gente del posto avesse iniziato ad avvertire un odore nauseabondo già nel corso della notte ma a causa della scarsa visibilità – in quella zona non c’è illuminazione – nessuno si era accorto della mostruosità. A dare l’allarme alle prime luci dell’alba sono stati Antonio A. e Pedro S., due pescatori diretti alla loro imbarcazione, attraccata poco lontano.

“È stato orribile” ha detto Antonio A. a una cronista di un giornale locale “mostruoso. Quella cosa aveva gli occhi spalancati, immobili. Anche se era morta pareva che ti guardassero”.

“Puzzava come una partita di pesce marcio” è stata la dichiarazione di Pedro S. “se mi avessero chiuso in una stanza piena di cadaveri in putrefazione, avrei respirato meglio. Credetemi: quella cosa non è normale. Non dovrebbe esistere”.

Com’era prevedibile i blog e le testate di tutto il mondo hanno subito gridato a “Cthulhu!” ma riteniamo che il buon H.P. Lovecraft – se fosse vivo oggi – prenderebbe le distanze dai soliti gossip che infestano le riviste ad alto consumo. Il lettore medio, si sa, può essere facilmente influenzabile.

Tuttavia, c’è ancora qualcosa di cui parlare. Alcune fonti locali riportano questa notizia: circa un mese fa, pare che a Vila do Porto (isola Santa Maria) alcuni individui venuti da fuori abbiano interrogato gli abitanti del posto circa un possibile avvistamento di una misteriosa isola non segnata sulle mappe. Secondo questi stranieri non ancora identificati, l’isola avrebbe dovuto trovarsi al largo dell’isola Pico in direzione sud-ovest.

Naturalmente nell’area di mare indicata non c’è nessuna isola. Ripetute riprese dall’elicottero di alcune emittenti del posto non hanno riscontrato anomalie di sorta.

Ciò che inquieta di più l’opinione pubblica è il fatto che poco più di un anno e mezzo fa questa fetta di mondo era stata oggetto di un altro evento fuori dall’ordinario: l’avvistamento di un veliero fantasma noto col nome di Mary Celeste e la conseguente scomparsa dello showman Carlo Stein. La notizia – che potete leggere qui – sembrava ormai caduta nel dimenticatoio ma i fatti di oggi riportano alla luce oscuri interrogativi.

Cosa si cela nelle acque al largo delle Azzorre? È forse nato un nuovo “triangolo maledetto”?


AZZORRE1

Annunci