Archivio | aprile 2010

“Schegge di futuro” dà il via a una nuova collana digitale

Nel panorama editoriale moderno, internet ha ormai assunto un ruolo fondamentale, sia a livello di comunicazione, portando a conoscenza dell’utente medio i nuovi autori emergenti, molti dei quali pubblicano i propri lavori in e-book, sia a livello di conoscenza, permettendo agli stessi autori di confrontarsi tra loro sul web, per mezzo di forum o blog letterari, portandoli così a migliorarsi.
Da tempo anche gli editori osservano questo nuovo mercato “digitale” e alcuni di essi hanno già iniziato a muoversi in tal senso. È il caso de Il Mondo Digitale Editore, che ha deciso di inaugurare la sua collana E-Book con un’antologia di racconti di fantascienza di Nicola Roserba, autore poco conosciuto nelle librerie ma dal notevole talento. Trattandosi di e-book, il costo delle opere è chiaramente ridotto rispetto a quello della carta stampata.
Il suo libro, intitolato Schegge di futuro si apre con una prefazione di Daniele Bonfanti, il quale, di Nicola dice (cito testualmente): Una birra gelata in una sera d’estate. Ecco come vanno giù i racconti di Nicola: uno dopo l’altro con un sapore pieno e diretto, onesto e senza fronzoli, che ti lascia in bocca a lungo l’aroma della soddisfazione, e – soprattutto – per qualche prezioso minuto ti porta via dalla testa preoccupazioni e pensieri. Magari di una giornata di lavoro piena di scadenze, di quelle che non ne vogliono sapere di finire. E allora via, veloce, lontano da qui, il piede giù sull’acceleratore e guai a sollevarlo. Naturalmente, niente cinture di sicurezza.

Leggi tutto l’articolo su Art-Litteram

 

Six Shots: sei colpi nel weird

Ciò che identifica un’opera nella definizione di weird è una inusuale commistione di generi letterari capace di dar vita a uno scritto bizzarro, derivante ad esempio elementi anacronistici, allucinazioni mischiate a realtà, situazioni grottesche e improbabili, personaggi al di fuori di qualsiasi standard, e altro ancora. Non vi sono moltissime opere di questo tipo; un autore da citare per inquadrare l’argomento è China Miéville.

In Italia, ancor meno che all’esterno, gli autori non amano molto cimentarsi nel weird. Eppure, oggi qualcosa di nuovo c’è. Edizioni XII ha da poco sfornato un libro a metà tra il western e il fantastico, dalle tinte noir, a tratti pulp. L’autore, Alfredo Mogavero, piuttosto noto sul web per i suoi successi in svariati concorsi letterari, esordisce nel panorama dell’editoria italiana con Six Shots, un’opera a metà tra un’antologia di  racconti e un romanzo a episodi.

Six Shots: sei colpi. Sei racconti che vanno a segno uno dopo l’altro, lasciando nel lettore la sensazione di aver incontrato qualcosa di particolare. Non si parla di capolavoro, ma troviamo in quest’opera elementi raramente presenti in libri di autori nostrani emergenti.

Leggi l’articolo su Terre Di Confine

 

Minuti Contati Special Edition: Sfida all’Aguzzino

MARTEDI’ 27 APRILE – ORE 23:00

Non perdetevi questa data. Per la prima volta e con grande tripudio degli autori da sempre vittime della sua spietata roncola, l’Aguzzino scenderà in campo. Avete sentito bene. Stanco di vedere altrove quella sofferenza che egli agogna per sua deviazione professionale, l’Aguzzino si cimenterà assieme agli altri concorrenti nel concorso più veloce del web e da lui stesso creato.

Stavolta i Minuti Contati scandiranno il loro insopportabile ticchettio anche per lui. Forse è la vostra unica occasione per dimostrargli di essere migliori, di non dover essere trattati come zerbini per il suo sadico sollazzo. Se vi sentite pronti a sostenere questa prova, non mancate.  Come sempre, un limite di caratteri (compreso tra i 1.000 e i 5.000), un tempo limitato e un tema nascosto saranno i tre baluardi contro cui scontrarsi, solo che questa volta saranno a discrezione dell’Esecutore di Sangue Andrea Viscusi, reduce dalla vittoria nella scorsa edizione di Minuti Contati. A lui l’onere e l’onore di dirigere questa Special Edition.  Per saperne di più, all’interno della sezione dedicata sul forum di Edizioni XII trovate il Regolamento, sorto per soddisfare le vostre domande e dissipare ogni dubbio.

Chiusa la VIII Edizione di Minuti Contati

Anche la VIII Edizione di Minuti Contati è giunta al termine. Dopo sanguinosa e quanto mai “splatteroide” battaglia, dei quindici autori in gara soltanto dodici sono entrati nella rosa finale. Il tema di questa tornata era  l’ironico Sotto il vestito… tutto. Bisogna ammettere che  dalla fantasia scribacchina dei partecipanti stavolta è venuto fuori il peggio… come l’Aguzzino desiderava. E quindi il meglio. Questo mese il premio finale non era la nomina a Discepolo, ma qualcosa di più. Il vincitore rivestirà il ruolo di Esecutore di Sangue, un impiego quanto mai soddisfacente di cui il vincitore di quest’edizione non potrà lamentarsi. Un plauso dunque a Andrea Viscusi, autore del malinconico e schizoide Bella dentro, storia di un amore così intenso da sfidare le leggi del tempo e dell’anatomia umana. Secondo classificato è Angelo Frascella con Divise, ritaglio suggestivo di una società futura ipertecnologica e decadente. Al terzo posto sale Stefano Pastor con il fin troppo reale La lezione, attraverso cui viene affrontato in maniera dura un concetto attuale come quello della diversità.

Leggi il resto su XII-Online

Recensione a Dragonland – La Terra dei Draghi

Delos Books è una casa editrice di media statura, ma con le idee chiare. Già da diverso tempo ha iniziato a dar respiro a giovani autori emergenti, pubblicando brevi romanzi fantasy nella collana Storie di Draghi, Maghi e Guerrieri; ora, nella collana Odissea Fantasy, troviamo un titolo che a tutti gli appassionati del fantasy farà venire l’acquolina in bocca: Dragonland – La Terra dei Draghi.
Si tratta di un’antologia di racconti, curata da Franco Forte (autore del recente La compagnia della morte, edito da Mondadori), che racchiude nove storie il cui perno focale sono, appunto, i draghi.

Vediamoli uno per uno.

Il sortilegio del drago (di Irene Vanni)
È, tra tutti, il racconto più lungo, che apre l’antologia nel migliore dei modi. La scrittura è fluida e coinvolgente, e già dalle prime pagine siamo catturati dalle vicende dei due fratelli Kaba e Ormin, tra loro molto diversi ma entrambi ben determinati a trovare il modo per cacciare dal territorio il drago che infesta il loro villaggio, seminando morte e distruzione. Peccato che in quella faccenda vi sia lo zampino di una strega.

Estratto:
Quella! Era quella l’entrata della tana. Era quello che aveva appena scalato, il menhir che li avrebbe condotti alla salvezza. Ormai la bestia non avrebbe più potuto scorgerlo.
Se ne stava lì, immensa e orribile, con i suoi artigli e le sue squame verdi. Repellenti, le sue ali membranose e le narici dilatate, mentre, nel sonno, andava pian piano rilassandosi. Si era gettata su un fianco, esausta, in seguito alle razzie della giornata.
In un solo istante, Tived vide davanti a sé tutti i dolori che il drago aveva portato ai suoi cari e, col cuore in gola, compì il salto a cui si era preparato da tempo.

Per leggere tutto l’articolo e le altre recensioni ai singoli racconti, accedi alla pagina su Art-Litteram